statistiche sito

Sicurezza sul lavoro: intervento della Polizia in un cantiere nel centro di Fabriano

cantiere edile 2' di lettura 27/02/2024 - I Poliziotti del Commissariato fabrianese intervengono a seguito di segnalazioni di pericolo in un cantiere.

Il fatto è accaduto durante la mattinata di sabato scorso quando il Commissariato di Pubblica Sicurezza di Fabriano riceveva alcune segnalazioni in merito ad alcuni operai edili intenti a lavorare e muoversi pericolosamente sul tetto di un'abitazione del centro storico fabrianese. Nel dettaglio, gli operai venivano segnalati come operanti al di fuori delle condizioni di sicurezza e, precisamente, privi di casco protettivo, imbracatura di sicurezza e precauzioni specifiche nella applicazione di guaina protettiva con la fiamma ossidrica.

Una Volante interveniva, quindi, tempestivamente, coadiuvata da un'unità di polizia scientifica per i rilievi. Il cantiere veniva effettivamente individuato sul luogo oggetto delle segnalazioni. Sul posto, mentre operava sul tetto di un'abitazione di tre piani, veniva trovato ed identificato un lavoratore che risultava essere il titolare di una piccola impresa edile. Dopo aver effettuato i rilievi del caso (anche l’impalcatura montata appariva non perfettamente stabile), l’uomo, un fabrianese 50enne, veniva ammonito circa il rispetto delle misure di sicurezza che venivano immediatamente ripristinate.

Del fatto veniva quindi coinvolto lo specifico Ufficio investigativo della AST, specializzato nella normativa di sicurezza nei luoghi di lavoro per la verifica di eventuali trasgressioni penali ed amministrative.

La mattinata operativa si concludeva con alcuni controlli straordinari del territorio, combinati tra personale in divisa ed in borghese. Era proprio in occasione di una verifica ed identificazione di un bar della periferia che i Poliziotti procedevano al controllo di un soggetto il quale stava consumando un aperitivo in compagnia di alcuni amici. Un certo nervosismo dimostrato nei confronti degli Agenti lasciava subito presagire in questi di trovarsi difronte a qualche violazione. In effetti, dal controllo dell’archivio informatico delle forze di polizia emergeva che l’uomo, un 41enne residente in Vallesina con a carico trascorsi per reati contro il patrimonio, aveva in atto un provvedimento di foglio di via obbligatorio per tre anni dalla città di Fabriano emesso dal Questore Cesare Capocasa nel 2023.

A specifica richiesta, l’uomo dichiarava di non avere avvisato della sua presenza a Fabriano il Commissariato cittadino (lo stesso poteva accedere a Fabriano solo per motivi di lavoro e salute dimostrabili e, in ogni caso, previa comunicazione ed autorizzazione della Polizia fabrianese). Al termine del controllo, l’uomo veniva allontanato con l’ingiunzione di lasciare immediatamente la città: per la violazione al foglio di via obbligatorio è prevista una denuncia alla Autorità Giudiziaria con la pena dell’arresto da uno a sei mesi.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram dei quotidiani Vivere.
Per Whatsapp aggiungere il numero corrispondente al giornale desiderato nella propria rubrica ed inviare allo stesso numero il messaggio "Notizie on".
Per Telegram cliccare il canale desiderato e iscriversi.

Giornale Whatsapp Telegram
Vivere Fabriano 376.0081705 @VivereFabriano
Vivere Camerino 340.8701339 @VivereCamerino
Vivere Macerata 328.6037088 @VivereMacerata





Questo è un articolo pubblicato il 27-02-2024 alle 13:01 sul giornale del 28 febbraio 2024 - 1394 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, fabriano, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/eRvC





logoEV
logoEV
qrcode